DESIGN THINKING

DESIGN THINKING È UN APPROCCIO DI PENSIERO E DI AZIONE, UNA MAPPA MENTALE CHE AIUTA A CONFIGURARE SITUAZIONI, A DISEGNARE PERCORSI, A TROVARE IDEE E SOLUZIONI.

È il modo di pensare tipico dei designer di prodotto applicato all'analisi delle aziende e della loro esistenza in un mercato (marketing). Nel suo percorso di sviluppo di un’idea, il Design Thinking potrebbe sembrare poco convenzionale a volte addirittura indisciplinato. La prevedibilità, d’altra parte, oltre che noiosa e poco stimolante, porta risultati che i nostri competitor possono facilmente copiare!

DESIGN THINKING NON PRESCRIVE REGOLE, OFFRE MOLTI SUGGERIMENTI E PERSEGUE L’INNOVAZIONE CHE CAMBIA LE REGOLE DEL GIOCO.

Si basa sull'osservazione empatica delle persone, di quello che non si vede, delle leve emozionali, della relazione tra utilizzatore e prodotto/servizio, di tutto quello che sta "intorno" e può essere rivelatore di nuove opportunità. Spesso si avvale dell’esperienza e dell’apporto di competenze diverse al lavoro di gruppo, a volte apparentemente molto lontane dal tema in questione.

IL DESIGN THINKING È UN APPROCCIO UTILE NELL'IDEAZIONE DI UN NUOVO PRODOTTO, NELLA RIDEFINIZIONE DI UN SERVIZIO, NELLO SVILUPPO DI UNA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE, NEL MIGLIORARE LA PROPRIA ORGANIZZAZIONE E TUTTE LE VOLTE IN CUI LA DOMANDA A CUI SI VUOLE DARE RISPOSTA È:

COSA DEVO FARE PER SODDISFARE I MIEI CLIENTI E AVERE SUCCESSO?

DOWNLOAD
D-THINKING
GOOSE GAME

In cerca d'ispirazione?
Scarica il nostro gioco dell'oca e tienilo a portata di mano, con due dadi e qualche segnaposto. Può rivelarsi un gioco molto serio.

E ricorda:
uno dei suggerimenti del design thinking è lasciare spazio alla serendipity, perché se sappiamo già cosa stiamo cercando, troveremo solo conferme e nulla di nuovo...

SERENDIPITÀ
È CERCARE UN AGO IN UN
PAGLIAIO E TROVARCI
LA FIGLIA DEL CONTADINO.
(Julius Comroe Jr.)